Comunicati stampa — 9 aprile 2014

On. Francesco De Angelis: “2009-2014, il mio lavoro al Parlamento europeo”

2009-2014_-_il_mio_lavoro_al_parlamento_europeoSi è svolta nella tarda mattinata di Mercoledì 9 Aprile la conferenza dibattito promossa dall’on. Francesco De Angelis: “2009-2014: il mio lavoro al parlamento europeo” in cui il deputato europeo ha potuto rendicontare l’attività svolta a Bruxelles e a Strasburgo, attraverso una iniziativa istituzionale e per questo svolta presso l’aula consiliare della Provincia di Frosinone. Spiega De Angelis: “Mi sembrava doveroso portare a conoscenza, attraverso una iniziativa ufficiale, il mio territorio del lavoro svolto nel parlamento europeo, ricordando i provvedimenti più importanti e significativi. Sono stato relatore in Commissione industria della nota direttiva di contrasto ai ritardi di pagamento europeo: grazie a questo provvedimento la Regione Lazio ha potuto approvare il decreto 35 e saldare numerosi debiti che stavano strozzando molti comuni e molte imprese del territorio. Sempre grazie a questa direttiva, adesso recepita anche dall’Italia, Renzi si è impegnato a pagare i debiti della pubblica amministrazione entro settembre-ottobre. Un altro provvedimento molto importante, approvato di recente dall’europarlamento, è quello relativo all’agenda digitale con 1 miliardo e 200 milioni di euro di risorse, utili per l’ammodernamento del Paese, attraverso il potenziamento delle nuove tecnologie, banda larga ed ultra larga, per far si che le imprese del nostro territorio possano stare al passo con i tempi ed essere competitive; al contempo, consentirà di ammodernare anche la pubblica amministrazione. All’interno dell’agenda digitale sono stato promotore dell’iniziativa, accolta in commissione ed approvata dall’aula, per abolire il roaming entro dicembre 2015: saremo cittadini europei anche quando telefoniamo. Infine, i fondi strutturali e le politiche di coesione: risorse che dobbiamo spendere nei prossimi sette anni, puntando non solo sulla quantità della spesa ma anche sulla qualità della stessa, con investimenti produttivi finalizzati allo sviluppo e al lavoro. Anche in questo settore, sono stato tra i promotori di tre norme molto importanti: la prima sullo snellimento e la semplificazione dei bandi; la seconda sulla governance, ovvero sulla scelta di conferire più potere alle Regioni; la terza sulla flessibilità degli obiettivi, per far si che le linee guida di Bruxelles possano essere adattate alla specificità ed alle esigenze dei territori”.

L’INTERVENTO DEI PRESENTI
Il primo a prendere la parola è stato Giuseppe Patrizi, in qualità di commissario della provincia di Frosinone: “Colgo l’occasione per ringraziare l’on. De Angelis per aver scelto la sede della provincia per relazionare sul lavoro svolto a Bruxelles. Si è sempre speso per il nostro territorio e per le istituzioni, sia da assessore regionale che da parlamentare europeo, e per questo spero che possa continuare a svolgere il suo ruolo nell’europarlamento, anche perché ritengo importante per la nostra provincia non perdere un rappresentante territoriale in seno ad una istituzione che è sempre più fondamentale. In questi quindici mesi in cui sono stato commissario ho registrato un alto profilo di collaborazione istituzionale con l’on. Francesco De Angelis, ma anche con Mauro Buschini. Ad esempio proprio in questi giorni abbiamo risolto la questione dei contributi della legge 32 sulla cultura”. Il consigliere regionale Mauro Buschini ha sottolineato: “Grazie all’attenta programmazione che abbiamo svolto nel 2013 tutti i fondi assegnati dall’Europa alla Regione Lazio sono stati impegnati e non tornerà indietro neanche un euro. Questo è stato possibile anche grazie al lavoro svolto in questi anni da Francesco sulla semplificazione dei bandi. In questo modo abbiamo la possibilità di investire risorse per il contrasto alla povertà, per incentivare il lavoro e politiche di sostegno all’occupazione”. Infine, la Senatrice Maria Spilabotte ha parlato del programma europeo Youth Garantee: “Dal primo maggio, saranno a disposizione dell’Italia un miliardo e seicento milioni per contrastare la disoccupazione giovanile attraverso il programma europeo Garanzia Giovani, per favorire apprendistato, formazione, stage, occupazione, auto imprenditorialità”.

Multiservizi Frosinone
In sala vi erano anche alcuni lavoratori della Multiservizi. All’inizio della conferenza l’europarlamentare De Angelis, dopo aver avuto un colloquio con loro, ha detto: “Sosteniamo la battaglia dei lavoratori della Multiservizi che difendono un diritto sacrosanto, quello del lavoro. La Regione Lazio è pronta a fare la sua parte, la Provincia ha confermato la disponibilità, ci sono le condizioni per risolvere questa problematica che fa stare col fiato sospeso numerose famiglie. Approfitto dell’occasione per rivolgere un appello al sindaco di Frosinone affinché anche il comune capoluogo, senza più esitazioni, accetti di percorrere la strada individuata per far si che si possa giungere alla soluzione del problema”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>