Comunicati stampa — 23 aprile 2014

Inaugurata la sede PD di Pontecorvo alla presenza del deputato europeo Francesco De Angelis

inaugurazione_sede_pd_pontecorvo_01Si è tenuta martedi 22 Aprile l’inaugurazione della nuova sede del circolo Pd di Pontecorvo intitolato ad Enrico Berlinguer. Il partito democratico di Pontecorvo, guidato dal coordinatore Mario Carnevale, che ha fatto gli onori di casa, ha scelto la nuova sede situata al centro della città, in via della Vittoria, che permetterà di organizzare eventi ed iniziative sfruttando al massimo il proprio posizionamento. Il segretario Mario Carnevale spiega: “Avevamo bisogno di una sede centrale, per ridare il giusto ruolo, anche fisico, al nostro Circolo. Vogliamo svolgere un ruolo propositivo nelle scelte future che vedranno impegnato il PD a partire dalle imminenti elezioni europee ed in prospettiva delle elezioni amministrative del prossimo anno”. Tanti i cittadini intervenuti all’evento che hanno aspettato l’arrivo dell’europarlamentare De Angelis, bloccato dal gravissimo incidente autostradale avvenuto nel pomeriggio. Al suo arrivo, c’è stato il taglio del nastro e, dopo aver scoperto la targa di intitolazione dedicata al grande politico Enrico Berlinguer e aver ricordato le doti e le capacità del compianto segretario, De Angelis, unico rappresentante della provincia di Frosinone e l’unico candidato del PD delle province del Lazio, ha esposto le motivazione che lo hanno portato alla ricandidatura per le prossime elezioni europee: “Accetto con determinazione e rinnovata passione ed impegno questa nuova sfida, per cambiare verso all’Europa. inaugurazione_sede_pd_pontecorvo_02E’ importante che ci sia l’affermazione delle forze progressiste in Europa per invertire la rotta e dire basta alla politica dei vincoli di bilancio e dei tagli. Riguardo al lavoro svolto in questi cinque anni, sono stato relatore in Commissione industria della nota direttiva di contrasto ai ritardi di pagamento europeo: grazie a questo provvedimento la Regione Lazio ha potuto approvare il decreto 35 e saldare numerosi debiti che stavano strozzando molti comuni e molte imprese del territorio. Sempre grazie a questa direttiva, adesso recepita anche dall’Italia, Renzi si è impegnato a pagare i debiti della pubblica amministrazione entro settembre-ottobre. Un altro provvedimento molto importante, approvato di recente dall’europarlamento, è quello relativo all’agenda digitale con 1 miliardo e 200 milioni di euro di risorse, utili per l’ammodernamento del Paese, attraverso il potenziamento delle nuove tecnologie, banda larga ed ultra larga. inaugurazione_sede_pd_pontecorvo_03All’interno dell’agenda digitale sono stato promotore dell’iniziativa, accolta in commissione ed approvata dall’aula, per abolire il roaming entro dicembre 2015: saremo cittadini europei anche quando telefoniamo. Infine, i fondi strutturali e le politiche di coesione: risorse che dobbiamo spendere nei prossimi sette anni, puntando non solo sulla quantità della spesa ma anche sulla qualità della stessa, con investimenti produttivi finalizzati allo sviluppo e al lavoro. E’ il momento di cambiare verso anche all’Europa: lavoro, crescita, sostegno alle Pmi, all’innovazione ed alla ricerca. L’Europa che voglio è quella dello sviluppo e della solidarietà, vicina ai territori ed alle esigenze dei cittadini. Una nuova Europa è possibile”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>