Comunicati stampa — 28 aprile 2014

Francesco De Angelis apre la campagna elettorale a Frosinone con Goffredo Bettini: Venerdì 2 Maggio ore 18,00 Multisala Sisto di Frosinone

apertura_campagna_elettorale_de_angelis-bettiniVenerdì 2 Maggio, alle ore 18,00, presso il Multisala Sisto di Frosinone, l’on. Francesco De Angelis aprirà ufficialmente la campagna elettorale nella nostra provincia per le Europee del 25 Maggio. All’iniziativa parteciperà Goffredo Bettini. Francesco De Angelis è stato proposto dal PD Lazio e dal Partito nazionale per essere confermato nel ruolo di deputato europeo, forte dell’esperienza maturata e dell’ottimo lavoro svolto in questi anni a Bruxelles e per questo candidato nelle liste del Partito Democratico nel collegio dell’Italia centrale (Lazio, Umbria, Marche e Toscana). Spiega De Angelis: “Ho accettato con determinazione e rinnovata passione questa nuova sfida, per cambiare verso all’Europa. Dopo cinque anni vissuti con impegno tra Bruxelles, Strasburgo e l’Italia, il Partito ha deciso di puntare nuovamente sulla mia persona per il delicato ruolo di parlamentare europeo. Sono fiducioso perché avverto il sostegno dei cittadini e del Partito, due elementi fondamentali per affrontare la campagna elettorale. Sono l’unico candidato rappresentativo della provincia di Frosinone e delle province del Lazio, avverto per questo una forte responsabilità. In questi giorni ho potuto constatare che il sostegno alla mia candidatura nella nostra provincia raccoglie un consenso molto largo, ed è un sostegno che va oltre il PD perché si basa anche sull’esigenza di una rappresentanza territoriale. Grazie al lavoro svolto sia da assessore regionale che di deputato europeo, avverto un forte sostegno anche da Latina, da Roma e dalle province del Lazio. Sono estremamente sorpreso in positivo del consenso che sto ricevendo in Umbria, nelle Marche ed in Toscana: ma le adesioni che quotidianamente ricevo sono la testimonianza del buon lavoro svolto in questi anni al parlamento europeo.
In merito alle elezioni europee, si presenta uno scenario ben diverso: questa volta c’è la possibilità, per le forze progressiste e socialiste europee, di avere la maggioranza nell’europarlamento e di poter cambiare l’Europa. Il nostro gruppo aveva chiesto una combinazione tra una politica di disciplina di bilancio e gli investimenti per la crescita, invece hanno prevalso le politiche del rigore. E’ il momento di cambiare verso anche all’Europa: lavoro, crescita, sostegno alle Pmi, all’innovazione ed alla ricerca. L’Europa che voglio è quella dello sviluppo e della solidarietà, vicina ai territori ed alle esigenze dei cittadini. Una nuova Europa è possibile”.

I TRE PROVVEDIMENTI EUROPEI PIU’ SIGNIFITICATIVI CURATI DALL’ON. DE ANGELIS
“Sono stato relatore in Commissione industria della nota direttiva di contrasto ai ritardi di pagamento europeo: grazie a questo provvedimento la Regione Lazio ha potuto approvare il decreto 35 e saldare numerosi debiti che stavano strozzando molti comuni e molte imprese del territorio. Sempre grazie a questa direttiva, adesso recepita anche dall’Italia, Renzi si è impegnato a pagare i debiti della pubblica amministrazione entro settembre-ottobre. Un altro provvedimento molto importante, approvato di recente dall’europarlamento, è quello relativo all’agenda digitale con 1 miliardo e 200 milioni di euro di risorse, utili per l’ammodernamento del Paese, attraverso il potenziamento delle nuove tecnologie, banda larga ed ultra larga. All’interno dell’agenda digitale sono stato promotore dell’iniziativa, accolta in commissione ed approvata dall’aula, per abolire il roaming entro dicembre 2015: saremo cittadini europei anche quando telefoniamo. Infine, i fondi strutturali e le politiche di coesione: risorse che dobbiamo spendere nei prossimi sette anni, puntando non solo sulla quantità della spesa ma anche sulla qualità della stessa, con investimenti produttivi finalizzati allo sviluppo e al lavoro”.

Nota a margine:
MODALITA’ DI VOTO EUROPEE: SI POSSONO ESPRIMERE FINO A TRE PREFERENZE (ovviamente della stessa lista). SE SI ESPRIMONO TRE PREFERENZE, BISOGNA RISPETTARE LA PARITA’ DI GENERE (due uomini ed una donna, oppure due donne ed un uomo. Nel caso di tripla preferenza dello stesso sesso si annulla la terza preferenza).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>