Comunicati stampa — 4 maggio 2014

De Angelis (PD): Con servizi di consulenza della Commissione, Bruxelles accorcia le distanze tra cittadino ed Europa

europa“Il nuovo servizio gratuito di consulenza sulle opportunità e i diritti promossi dall’Ue è l’esito di un intenso lavoro condotto in cinque anni di Parlamento europeo per regole, opportunità e risorse più chiare e fruibili da parte di tutte e tutti i cittadini europei, e non solo per gli ‘addetti ai lavori’”. Lo dichiara Francesco De Angelis, deputato europeo uscente e candidato del Pd nella circoscrizione elettorale “Italia Centrale” commentando l’avvio, da parte della Direzione Generale della Commissione europea, del servizio “La Tua Europa – Consulenza”.

“La Tua Europa – Consulenza” offre una risposta personalizzata ad ogni domanda relativa alle opportunità (trasferirsi, lavorare, studiare, fare affari in un altro Paese dell’Ue) e ai diritti (viaggio, lavoro, famiglia, ecc.). E’ sufficiente andare sul sito www.europa.eu/youreurope/citizens/help e compilare l’apposito modulo, oppure telefonare al numero gratuito 00 800 6789 1011 e spiegare il caso, per ottenere nell’arco di una settimana una risposta gratuita e imparziale, fornita da un qualificato pool di 60 giuristi ed esperti di diritto dell’Ue.

Il servizio offre informazioni dettagliate e ritagliate sui singoli casi in merito a sicurezza sociale (contributi previdenziali, prestazioni familiari, indennità di disoccupazione), veicoli (immatricolazione o acquisto di veicoli all’interno dell’Ue, patenti di guida), visti (visti Schengen e altri visti per cittadini di Paesi terzi), residenza (diritto di soggiornare in altri Paesi Ue), lavoro (riconoscimento delle qualifiche professionali e diplomi, lavoratori distaccati all’estero) e imposte (indicazioni precise su qual è il Paese Ue in cui vanno corrisposte).

“L’iniziativa della Commissione europea” aggiunge il deputato De Angelis “è tanto più importante in quanto raccoglie una esigenza reale: quella di avvicinare l’Europa ai cittadini europei, mettendoli nella condizione di conoscere i propri diritti e le opportunità di sviluppo che l’Europa offre loro in quasi tutti i campi della professione, della famiglia e del sociale”. “Un inizio” conclude De Angelis “al quale devono seguire ulteriori iniziative, soprattutto nell’ambito del potenziamento delle antenne territoriali esistenti, che non sono sempre in grado di fornire risposte chiare, prive di tecnicismi e facilmente comprensibili”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>