Francesco De Angelis: “Ripartire dal patto federativo PD-PSI: calare il progetto comune per comune”

francesco_de_angelisDichiarazione dell’on. Francesco De Angelis, membro della segreteria provinciale del PD con delega agli enti locali: “Nella recente campagna elettorale per le europee ha preso forma il percorso condiviso dal Partito Democratico e dal Partito Socialista, attraverso il patto federativo e l’accordo con cui i due partiti hanno scelto di concorrere con una lista unica alle elezioni europee. Una scelta in linea con il programma approvato all’ultimo congresso del PSE lo scorso 1° marzo a Roma. La condivisione dei programmi e delle candidature ha dato slancio ad un lavoro comune e ad una collaborazione tra le forze della sinistra riformista italiana che andava avanti da mesi ed i risultati ottenuti hanno premiato questa scelta. Per questo è fondamentale ripartire da qui e far si che il patto federativo siglato dai vertici sia effettivamente condiviso e realizzato su tutti i territori, comune per comune, soprattutto nella nostra provincia dove i socialisti sono una realtà molto forte e radicata. La prospettiva comune di PD e PSI è un’alleanza di tipo nuovo che si riferisce ai diversi filoni del riformismo italiano e guarda con interesse e spirito nuovo alle culture laiche, liberaldemocratiche e a quelle che ispirano il mondo cattolico. E’ una novità rilevante nel panorama italiano, premiata alle ultime elezioni dagli elettori grazie alla forza trainante di Renzi. Per questo è fondamentale che questa sinergia continui e si rafforzi ulteriormente sopratutto in provincia di Frosinone dove forte ed estesa è la presenza e il radicamento dei socialisti italiani. Nei prossimi mesi sarà compito del PD lavorare d’intesa con i Socialisti per una prospettiva comune agendo in sinergia su tutto il territorio ed impegnando su questi obiettivi i rispettivi partiti ad ogni livello politico ed amministrativo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.