Comunicati stampa — 4 maggio 2015

Passaggio di consegne all’Asi. De Angelis: “Ridotto il numero dei consiglieri e tagliati gli emolumenti”

passaggio_di_consegna_asiNella mattinata odierna, presso gli uffici dell’Asi, alla presenza del Direttore ing. Massimiliano Ricci è avvenuto il classico passaggio di consegne tra il Presidente uscente del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Frosinone Giovanni Proia ed il nuovo eletto Francesco De Angelis, appena insediatosi dopo le elezioni della scorsa settimana per il rinnovo del Cda.

“E’ stata l’occasione – ha spiegato De Angelis – per fare il punto della situazione con Giovanni Proia, che voglio nuovamente ringraziare per il lavoro svolto durante il suo mandato. Lavoreremo per continuare a garantire al Consorzio Industriale di Frosinone il ruolo di volano dello sviluppo e della crescita per il nostro territorio. Saremo pronti all’ascolto e al dialogo, ma anche ad assumere decisioni in tempi rapidi. Intendo proseguire nel percorso amministrativo tracciato dal mio predecessore, lavorando sul territorio con spirito di squadra e senso di responsabilità. Lavoreremo per dare il nostro contributo al programma di governo fortemente innovativo del Presidente Zingaretti. Infine voglio ringraziare i componenti dell’Assemblea dei soci e sottolineare l’importanza di avere recepito le linee guida della spending review messa in atto dalla Regione Lazio, riducendo il numero dei Consiglieri e tagliando a tutto il Consiglio di Amministrazione ogni emolumento con la previsione, esclusiva, di un gettone di presenza da 30 euro lorde a seduta. Per me, che interpreto la politica come passione civile, questo è un grande onore e un grande onere, anche per il lavoro fatto da chi mi ha preceduto”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>