Comunicati stampa — 20 luglio 2016

Il Consorzio Asi scommette sul Puoc per rivoluzionare il tessuto economico. A Ceccano 100 ettari di terreno da destinare a servizi e nuovi insediamenti commerciali

presidente_asi_francesco_de_angelisCento ettari di aree industriali da destinare a servizi e a nuovi insediamenti commerciali, ricettivi e industriali. Il Consorzio industriale di Frosinone continua l’opera di riqualificazione delle aree industriali attraverso specifici strumenti a propria disposizione.

Tra questi il cosiddetto “Puoc”, Piano urbanistico operativo consortile, che sta interessando il tratto della Monti Lepini ricadente nel comune di Ceccano.

Nei giorni scorsi, è stata avviata la fase relativa al procedimento degli espropri, terminata la quale si potrà passare alla sua concreta attuazione. L’obiettivo è il cambio di destinazione d’uso di parte della vasta area, un tempo a vocazione industriale.

“Nel corso dei decenni – dichiara il presidente dell’Asi Francesco De Angelis – si è assistito ad un lento processo di deindustrializzazione del Paese e la nostra provincia, purtroppo, non è stata risparmiata. Oggi, con il Puoc vogliamo far partire un’importante rivoluzione per il tessuto economico, consentendo alle imprese la parziale trasformazione di siti a destinazione industriale in commerciali e/o servizi. Si tratta, in sostanza, di procedere ad un cambio di destinazione d’uso del terreno o dell’opificio. Ovviamente – prosegue De Angelis –si presterà massima attenzione alle infrastrutture, fondamentali per poter parlare di sviluppo, senza tralasciare la riqualificazione ambientale. Il Consorzio industriale – conclude De Angelis – non ha alcuna intenzione di fermarsi al progetto di rilancio dell’ex sito della Vdc, ma metterà in campo altre misure rivolte a tutte le realtà di propria competenza, affinché efficienza e competitività tornino ad essere parole chiave di questa provincia. Un ringraziamento ai nostri tecnici che stanno dimostrando grande competenza”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>