Comunicati stampa — 19 agosto 2016

Intesa tra Asi e Comune di Ferentino per il recupero dei siti industriali dismessi. Firmato l’Accordo di programma

puoc_ferentinoUna firma che vale il rilancio economico di un’importante area ricadente nel Comune di Ferentino. Ieri mattina (18 agosto), nella sede del Consorzio industriale di Frosinone, il presidente Francesco De Angelis e il sindaco Antonio Pompeo hanno sottoscritto un accordo di programma finalizzato al recupero di una vasta area a ridosso del casello autostradale, dove insistono siti dismessi un tempo a vocazione industriale, come l’ex Cemamit, l’ex Prince e l’ex Bonser.

L’operazione messa in campo dall’Asi richiama quella già avviata a Ceccano con il Puoc, il Piano urbanistico operativo consortile, che sta interessando un lungo tratto della Monti Lepini. L’obiettivo è il medesimo: favorire la nascita di servizi e nuovi insediamenti commerciali e ricettivi.

“Come Consorzio – ha spiegato il presidente dell’Asi De Angelis – ci siamo fatti carico della redazione di un Piano attuativo, previsto dal più ampio Ptr, Piano territoriale regolatore. Anche in questo caso, il primo passo sarà il cambio di destinazione d’uso di quei terreni, per un’area di circa 50 ettari. Puntiamo sul recupero di un zona che riteniamo possa rappresentare un valore aggiunto per Ferentino. Crediamo che la vicinanza al casello, che comporta costantemente un traffico sostenuto, possa rappresentare una carta vincente per quegli imprenditori che vorranno investire risorse in questa zona, destinata così a cambiare volto”.

“L’Asi – ha aggiunto De Angelis – si è prefissa di raggiungere risultati che mi piace definire di spessore. Come Consorzio, non vogliamo più limitarci ad offrire servizi alla aziende, che pure resta un nostro impegno fondamentale, ma vogliamo aiutare a fare impresa, motivo per cui è stato intrapreso un dialogo con diverse amministrazioni. Dialogo che sta dando ottimi frutti, come in questo caso, visto che l’accordo di programma firmato oggi è propedeutico al prosieguo dell’iter per la riqualificazione dell’area in questione. Ringrazio il direttore Ricci e i nostri uffici tecnici, che ogni giorno si dimostrano all’altezza dei compiti loro affidati, e il sindaco Pompeo per aver condiviso la bontà del progetto. Abbiamo l’ambizione di far ripartire questo territorio perché siamo convinti che sia questa l’unica sfida da vincere per tornare a far parlare della Ciociaria per ciò che è, ovvero una terra ricca di gente laboriosa che lavora per la sua crescita. L’Asi sta facendo la propria parte e le iniziative di Ceccano e Ferentino vanno nella giusta direzione, ovvero allargare i confini dello sviluppo produttivo della nostra area industriale”.

“Un grazie al presidente De Angelis – ha aggiunto Pompeo – per averci coinvolto in un percorso che porterà a Ferentino grandi vantaggi. La collaborazione tra enti resta oggi l’unica strada percorribile per poter parlare concretamente di sviluppo e questa ne è la dimostrazione”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


— richiesto *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>