Coronavirus, De Angelis: “Bene interventi governo e regione per credito imprese”

Sbloccati 3,5 milioni su legge 46, proporrò misure a favore consorzi industriali.

“Il decreto liquidità varato ieri dal governo e le azioni presentate in questi giorni dalla Regione Lazio rappresentano senza alcun dubbio risposte necessarie per la nostra economia in questo momento così drammatico. Ci sono 400 miliardi da parte dello stato e oltre 500 milioni sbloccati per il credito alle imprese del Lazio per ripartire e rimettere in moto dopo Pasqua l’Italia che produce, riaprendo le imprese con gradualità e con le dovute accortezze imposte dall’emergenza sanitaria. Questa importante iniezione di liquidità consentirà alle aziende, anche quelle più piccole che rappresentano la spina dorsale del nostro tessuto economico, di riprendere con un peso minore sulle spalle dopo questo periodo di inattività. Sono soddisfatto anche per come la Regione Lazio abbia recepito, così come avevo chiesto, lo sblocco dei finanziamenti leggi 46 (previsto uno stanziamento di 3,5) e 60 a sostegno dello sviluppo industriale”.

Lo dichiara in una nota il Presidente del Consorzio industriale di Frosinone, On. Francesco De Angelis.  

“Adesso – prosegue – sarà fondamentale snellire e semplificare le procedure per non rallentare e mettere a rischio l’accesso al credito per le imprese. Queste risorse devono essere utilizzate subito e nel miglior modo possibile. Gli effetti sul piano economico e sociale per i lavoratori saranno pesanti, quindi fare in fretta è l’unica soluzione. In tal senso, sarà importante lavorare ad una misura ad hoc anche per il sostegno ai Consorzi industriali, fondamentali per i servizi all’imprese ancor più nella fase di ripartenza, ma che saranno duramente colpiti dalle crisi delle aziende a causa del Covid-19. Con minori incassi si dovranno garantire gli stessi servizi. Proporrò in questi giorni misure specifiche anche su questo fronte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.